Effimera Libertà di Amilca Ismael

Effimeralibertà

Effimeralibertà Effimeralibertà

Effimera libertà è la libertà che Ruth pensa di aver conquistato abbandonando l’Africa in cambio di istruzione.

I cieli del suo paese, la luce, gli spazi, la pace, il colore e il sapore dell’aria, la nostalgia  dei rapporti autentici ed empatici vissuti nella sua terra, sono dentro di lei mentre viene avviata alla carriera di escort. Dapprima ignara e fiduciosa, e poi sempre più consapevole del cinismo e dell’abiezione che la circondano, del calcolo che ha portato il padre a venderla nella totale indifferenza per la sua sorte, Ruth non ce la fa e soccombe al male che la circonda e che ha ucciso in lei ogni speranza di sopravvivenza. È una storia molto triste, purtroppo realistica, che ci fa sentire colpevoli di appartenere a quel mondo che, in forme diverse, ma non per questo meno gravi, continua da secoli a sfruttare il continente africano.

“La verità è che ho lasciato alle spalle il paradiso africano per piombare negli abissi europei.”

AmicaIsmaeljpg

Print Friendly