Le parole tra noi leggere – Lalla Romano

Le parole tra noi leggere

Graziella Romano, detta Lalla (Demonte, 11 novembre 1906 – Milano, 26 giugno 2001), è stata una poetessa, scrittrice e giornalista italiana.

Legata al movimento Giustizia e Libertà prende parte attiva alla Resistenza e s’impegna nei “Gruppi di difesa della donna”.

Tra i suoi libri più interessanti: La penombra che abbiamo attraversato, Tetto Murato, Maria, Le parole tra noi leggere, Inseparabile, Nei mari estremi, In vacanza col buon samaritano, Le lune di Hvar.

Negli ultimi anni continua a scrivere nonostante una progressiva malattia agli occhi la consegni ad una cecità quasi assoluta. Il suo Diario ultimo sarà poi pubblicato postumo nel 2006, in occasione del centenario della nascita della scrittrice.

 

“LE PAROLE TRA NOI LEGGERE” è un racconto familiare intimo e sommesso in cui Lalla Romano rievoca il suo delicato rapporto con il figlio Piero, un bambino solitario e malinconico.

Lalla lo guarda vivere e scopre che solo lontano da lei Piero è capace di vera allegria. E  ricorda  quel suo perenne e vano “girargli intorno” per raggiungere la sua anima. Poiché esistono “distanze” che neanche l’amore può colmare. Eppure non mancano tra loro, momenti, sia pur rarissimi, di autentica gioia : “La gioia è detta aerea perché solleva e aiuta a respirare”.

Il titolo dell’opera, che ottiene il Premio Strega nel 1969, si ispira alla poesia “Due nel crepuscolo” di Eugenio Montale.

Lallaromano

  • Copertina flessibile: 372 pagine
  • Editore: Einaudi (8 maggio 2012)
  • Collana: Einaudi tascabili. Scrittori
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8806211676
  • ISBN-13: 978-8806211677
Print Friendly