Qualcosa di inaspettato – Margherita Hack

Margherita Hack

Margherita Hack (1922 – 2013), la più grande astrofisica italiana di tutti i tempi, è stata una grande donna in senso lato. Grande divulgatrice, con la sua passione ha reso accessibile a tutti una materia complessa come l’astrofisica. Ma quello che forse si conosce meno di questa scienziata è il ruolo fondamentale che ha avuto nella riorganizzazione del mondo accademico nostrano e nel rilancio sul piano internazionale dell’astronomia italiana.

Giovane direttrice dell’Osservatorio di Trieste (42 anni), riesce in breve tempo a trasformare una struttura obsoleta in un vivace centro di ricerche. Grazie alla sua energia, viene ribaltato il farraginoso sistema delle nomine accademiche e della distribuzione dei fondi, e la ricerca italiana viene proiettata con grande impulso in numerosi organismi di studio e di ricerca  internazionali.

Questo libro è un’autobiografia in cui Margherita racconta la sua vita accompagnando passo dopo passo  il lettore nel mondo sconosciuto e un po’ misterioso di chi si occupa di scienza e di ricerca. Il libro è diviso in 3 capitoli. Il primo è una presentazione di se stessa, della sua crescita e di tutti coloro che le sono vissuti accanto. Il secondo è un inno alla ricerca scientifica, di cui viene messo in evidenza l’aspetto concreto con le lunghe notti di veglia con gli occhi incollati al telescopio, l’emozione  dell’investigazione, ma anche l’entusiasmo dei primi contatti con gli scienziati stranieri, il coraggio di avanzare proposte a eminenti luminari, la gioia profonda della scoperta. Il terzo capitolo è una riflessione conclusiva di Margherita che si definisce qualcuno con i piedi per terra e con lo sguardo al cielo.

MARGHERITA HACK 1

  • Copertina flessibile: 211 pagine
  • Editore: Laterza; 3 edizione (15 novembre 2007)
  • Collana: Economica Laterza
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8842084786
  • ISBN-13: 978-8842084785
Print Friendly