Archivio tag: Valeria Benatti

Gocce di Veleno di Valeria Benatti

Gocce di veleno; un libro che tutte le donne dovrebbero leggere per capire che cosa sia veramente l’amore e che cosa, invece il “non amore”, quello malato, quello che ti fa sentire una nullità, un oggetto , una proprietà altrui,che ti sottopone ad una violenza sottile ,psicologica di cui,spesso, non si è consapevoli perché ,in un rapporto di coppia, tutto viene percepito
come qualcosa di personale,naturale,proprio del rapporto stesso.
Un libro semi-autobiografico che descrive, volutamente in modo crudo,varie forme di violenza, fisica e non, da quella del partner all’abuso sulle minorenni ,alla violenza domestica,
-I silenzi all’interno della tanto celebrata “famiglia tradizionale” uccidono ,
E il rapporto della protagonista con la madre, non complice ,ma sicuramente pavida nel non voler vedere il problema, per non affrontarlo ,ne è un esempio
Quei “giochini “ che il padre faceva con loro bambine ,che la sorella ha rimosso, ma che tormentano Claudia all’inverosimile, sicuramente non erano ignorati dalla madre, e il silenzio ha scavato una voragine tra madre e figlia. Claudia ha bisogno di parlarne perché ”solo mettendo le mani in un passato doloroso, molte donne possono recuperare la propria dignità”,
Un libro terapeutico che aiuta a comprendere le dinamiche di un amore malato e guarire da esso,Come? “Ricominciando a volersi bene,recuperando la fiducia in se stesse, pensando che si merita di più”
Un libro inno al valore dell’amicizia, quella vera ,quella che sostiene la protagonista.
Amiche però che,pur essendo importanti, non possono concretamente aiutarla ad uscire da un rapporto sbagliato,ma le suggeriscono la strada giusta da seguire :rivolgersi ad un
CENTRO ANTIVIOLENZA per capire che “il vero amore é”quello di un uomo che sostiene, incoraggia, valorizza, aiuta,”
Un atto di fiducia ,quindi ,nella possibilità di instaurare un rapporto d’amore sano “ che non fa paura né é sbilanciato tutto da una parte”
Tra tante gocce di veleno qualche goccia di ottimismo!

Filomena Loreto

Giunti editore (pag.190)